1269 Etichette - Spedizione gratuita da 10 cartoni in poi
etichette sul sito 1269 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita da 10 cartoni in poi
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

5 gustose pizze e le birre in abbinamento

5 gustose pizze e le birre in abbinamento
By Silvia Canini 13 gennaio 2020

Un piatto dalla storia millenaria, conosciuto in tutto il mondo e che vanta una tradizione tutta italiana, senza dimenticare che è per noi italiani, nel mondo, anche uno dei simboli (culinari) più importanti. Come la pasta, è anche un piatto molto maltrattato all’estero, ma non solo, lo è infatti anche in Italia; pensateci: fare un buon impasto, con la giusta lievitazione, non è affatto semplice!

Ci sono inoltre diversi tipi di pizza diffusi in tutta Italia, e la pizza ha visto inoltre una discreta evoluzione (in divenire) anche nell’alta cucina, diventando un piatto amato e declinato anche in chiave gourmet, utilizzando la sua “base” come supporto (dove l’impasto deve però essere eccellente) e ideandone i topping più disparati, degni di un piatto di alta cucina!

Abbiamo quindi la pizza classica napoletana, la pizza romana, la pizza al taglio, la pizza fritta, pizza da degustazione (o pizza gourmet). Troviamo anche altre forme alternative, come il progetto a marchio registrato Trapizzino di Stefano Callegari: tasche triangolari di pasta di pizza farcite con i sughi più conosciuti e veraci della tradizione romanesca. Trovate Trapizzino a Roma, Milano, Firenze, ma anche a New York.

Tornando a noi, la pizza viene spesso accompagnata con la nostra amata birra. Dicono non sia l’abbinamento più salutare ma è comunque il più conosciuto tanto vale quindi parlare di deliziose ricette e gli stili di birra da abbinare, non pensate?

Vediamo quindi quattro pizze salate e una dolce, e i loro beer pairing.


Romana scomposta

Un bel cornicione, ingredienti semplici e di elevata qualità, per una pizza che ci piace davvero tantissimo. Semplice, gustosa, rappresenta per noi la genuinità tipicamente italiana: Burrata o stracciatella, pomodoro, alici, fiore di cappero.

Il beer pairing accompagna “la mangiata”, dall’inizio alla fine, andando anche ad alleggerire il palato quando è sottoposto a picchi di sapido dovuti dalle alici e dal fiore di cappero, che comunque sono già ben accompagnati e attenuati dalla burrata o dalla stracciatella.

In abbinamento: birre in stile APA - American Pale Ale

Foto e ricetta: Brasserie Rimini


Pizza carbonara

La pizza alla carbonara è una libidine incredibile. Questa in particolare è una pinsa, preparata con un impasto altamente digeribile. Impasto digeribile, topping delizioso con fiordilatte, uovo biologico, pancetta croccante, pecorino e una spolverata di pepe nero. Il beer-pairing in questo caso andrà ad alleggerire un po’ il palato.

In abbinamento: birre in stile Weiss

Foto e ricetta: Brasserie Forlì


Salmone

Questa è davvero squisita e in estate la mangiamo con ancora più gioia: stracciatella di burrata, julienne di finocchio e salmone marinato handmade.

Il beer pairing è pensato soprattutto pensando alla delicatezza del formaggio ma anche per accompagnare il salmone marinato, le birre in stile Saison si prestano davvero moltissimo per questi sapori.

In abbinamento: birre in stile Saison

Foto e ricetta: Brasserie Rimini


Lionese

Un’altra pizza davvero gustosa, che ricorda un po’ la Francia, con sapori decisi e “coccolosi”: Fonduta di formaggio, patate, cipolla, pancetta affumicata e formaggio Brie. Una gioia per il palato!

In abbinamento: birre in stile Imperial IPA

Foto e ricetta: Brasserie Rimini



Pizza dolce

Non si vedono spesso in giro le pizze dolci, ma non è da sottovalutare la loro bontà! Quando abbiamo assaggiato questa pizza ce ne siamo innamorati immediatamente: crema alle nocciole, panna montata, nocciole tostate e salsa al cioccolato.

Non potevamo che scegliere per il beer pairing le birre in stile Belgian Strong Ale, che noi adoriamo sia come birre da divano che con gli arrosti, ma soprattutto con dolci che contengono, come in questo caso, nocciole tostate e cioccolato.

In abbinamento: birre in stile Belgian Strong Ale

Foto e ricetta: Brasserie Forlì



Vi è venuta voglia di organizzare una serata pizza, a casa con gli amici? Per i più golosi abbiamo anche il consiglio dell’esperto: Massimo, storico pizzaiolo della trentennale pizzeria Brasserie di Rimini, ci ha dato qualche dritta per un impasto casalingo semplice e digeribile.

Di seguito le dosi per l’impasto e qualche consiglio per lavorarlo al meglio!


Impasto classico

Ingredienti:

1kg di farina

Potete utilizzare la farina “solita”, oppure creare un impasto più gustoso e miscelare quindi con farina integrale.

In questo caso:

500gr di farina integrale e 500gr di farina di tipo 1

L’impasto sarà più strutturato, ma con farine di un certo peso.

600cl di acqua

3% di sale

2,5% olio

In base al tempo di lievitazione, di solito si usa 3% di lievito (25gr) per lievitazione di 24h a temperatura controllata. Il consiglio di Massimo è di utilizzare il lievito di birra per impasto casalingo, il lievito madre comporta determinate difficoltà, quindi per una ricetta base vi consiglia il lievito di birra.


Alcuni consigli per un impasto base

L’impasto deve girare 15mn nell’impastatrice oppure a mano 20mn.

L’olio va messo gli ultimi 5mn di lavoro: la massa grassa va sempre inserita alla fine, il sale invece si può mettere a metà; per il sale si ha maggiore libertà, invece il grasso ci rovina la maglia glutinica, quindi prestate molta attenzione a questo passaggio!

A impasto terminato, farlo riposare in massa 45mn, prima di fare le palline.

Dopo la prima fase di riposo, taglio e formatura delle pezzature.

Ad esempio, potete fare 7 palline di circa 250gr a pallina.

Il riposo: se l’utilizzo dell’impasto è in giornata, fatelo riposare a temperatura ambiente:

se impastate mezzogiorno a temperatura ambiente, può essere pronto anche per la sera, ma è comunque meglio farlo riposare in frigo a 4°, e il giorno dopo tirarlo fuori 2h prima di utilizzarlo. A questo punto, si può stendere e farcire.


Buona pizzata!


In questo articolo:
APA Saison Weiss Imperial IPA Belgian Strong Ale
Stili consigliati da abbinare alle pizze

La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info