1448 Etichette - Spedizione gratuita con 100 euro di spesa
etichette sul sito 1448 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita con 100 euro di spesa
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

​8 città dove non ci si aspetta di bere ottima birra artigianale

​8 città dove non ci si aspetta di bere ottima birra artigianale
By Silvia Canini 26 giugno 2019

Gli amanti della birra con un debole per i viaggi (o totalmente travel-addict come noi) conosceranno già a memoria il Belgio, e chissà quante volte sono andati a Monaco per il famoso Oktoberfest. Ma con la crescita che il settore della birra artigianale ha avuto in Europa e in tutto il mondo, ci sono molte altre destinazioni meno ovvie ma altrettanto interessanti che stanno chiamando la vostra prossima birra e il vostro passaporto!

Nel 2019, come negli anni passati, VinePair si è sfidato a guardare oltre i soliti sospetti e cercare le città della birra oltre il proverbiale sentiero battuto. Ci siamo permessi di riprendere alcune delle loro “predizioni” aggiungendo altre nostre personalissime “visioni”, date anche dalla nostra esperienza e dai trend che stiamo osservando in ambito beer & travel.

Quindi, se avete zero idee per le prossime vacanze e volete, come noi, abbinare le vostre vacanze a delle ottime degustazioni birrose, questo articolo è per voi.

Ecco quindi la nostra personalissima selezione di città dove poter bere birre favolose e la quale scena birraria vi stupirà!


Berlino

La capitale tedesca festeggia quest'anno due anniversari: 30 anni dalla caduta del muro di Berlino e 100 anni di Bauhaus, il movimento architettonico, celebrato in una serie di eventi per tutto l'anno, a partire da un festival a Gennaio. L’occasione è ghiotta per scoprire che a Berlino (e la Germania), in ambito craft, non scherzano affatto. Brevemente i posti che ci sono piaciuti maggiormente durante il nostro ultimo viaggio (Luglio 2018): Hopfenreich, storico brew bar di Berlino. Lager Lager, qui anche i più nerd troveranno il loro Paradiso. BRLO, birrificio con bellissimo (ed enorme) brewpub che si sviluppa anche all’esterno, in estate. Stone brewing Berlin, birrificio e locale del noto birrificio Americano che ha raddoppiato la produzione in Europa scegliendo Berlino come sede europea. Un altro estero che ha scelto Berlino per la conquista dell’Europa è Mikkeller, dove troverete favolose collaborazioni danimarca-germania! E non dimenticate il foodhall, Markthalle Neun, tempio berlinese dello street food dove potrete gustare l’estro del birrificio berlinese Heiden Peter’s.


Copenhagen

Copenhagen, per i beer lovers, è sicuramente il regno di Mikkeller e di TO ØL ma fidatevi, i nostri tre viaggi a Copenhagen ci hanno portati a pensare che ci sia ben altro.

QUI troverete il nostro articolo dedicato a Copenaghen, intanto vi spoileriamo due locali davvero imperdibili: Warpigs Brewpub e il Fermentoren. Nel primo troverete le birre di Warpigs e il tipo BBQ all’americana: affumicature, lunghe cotture e tanta cicciosità. Il secondo è “solo per bere”. E che bere!


Tokyo

La birra potrebbe non essere la ragione principale per recarsi a Tokyo, ma se siete amanti dei viaggi E della birra, la scena birraria di Tokyo è davvero curiosa e sottovalutata da molti. Troverete a Tokyo numerose birrerie multi-location come la Kiuchi Brewery, che ha iniziato a produrre birra nel 1996, e la birra Baird Beer, lanciata nel 2000. A Shibuya, troverete il Watering Hole, aperto nel 2012, che propone un mix di birre artigianali giapponesi (Onidensetsu, Minoh) e specialità americane come Upslope e Burley Oak.

E poi abbiamo Øl, una birreria artigianale scandinava-giapponese creata in collaborazione con la norvegese Oslo Brewing; serve di tutto, dalle birre di Oslo alla birra di Kyoto e persino una birra allo zenzero fatta in casa.

Goodbeer Faucets, situato nel centro di Shibuya dal 2011, offre 40 birre artigianali alla spina in un interno moderno e spazioso. Snack di ispirazione internazionale come bistecca e patatine Wagyu, e una specialità, il "Jerusalem Mix”: parti di pollo speziato israeliano con condimento, fanno venire l'acquolina in bocca.

E infine Mikkeller Tokyo, attira sia “beer nerd” giapponesi che stranieri.


Parigi

Mais oui, la città dell’amour! Conosciuta per il suo romanticismo, le passeggiate “au bord de Seine” (lungo la Senna), la haute couture. Ma non sottovalutate la scena craft emergente di Parigi. Gli amanti della birra possono degustare pinte prodotte localmente in luoghi di fama mondiale come La Fine Mousse, con birre francesi, Cantillon abbordabili: un beershop e un ristorantino. Oppure Brewberry, che offre Session IPA, “frites” (patatine fritte) al formaggio, Chimay, e dopo una bella passeggiata al Sacré Cœur! O ancora Hoppy Corner, vicino ad una serie di ristoranti, bar e pasticcerie nel 2° arrondissement, offre un mix di birre artigianali francesi, belghe e americane. Ed è anche metal-friendly.

Se siete alla ricerca di birre locali e piuttosto particolari, assaggiate la East Ipa di Gallia Paris, una nuova versione francese della NEIPA. Alla Brasserie BAPBAP molto interessante la Acid Eiffel, una birra in stile gose ispirata alla Torre Eiffel.


Stati Uniti

Numerose sono le città che negli Stati Uniti stanno vivendo un grande fermento: da Austin (Texas), a New Orleans (LA), passando per Atlanta (GA), Los Angeles (california) e Seattle.

Ecco un focus su alcune di queste città:


Seattle

Oltre 360 bar e ristoranti sono stati inaugurati a Seattle nel 2018. Tra i presunti successi della città c'era Future Primitive Brewing.

Il conteggio include luoghi cult come il Reuben's Brews, l’Holy Mountain e Cloudburst, insieme a classici affermati come il Pike.


Los Angeles

La Monkish Brewing di Torrance è ormai un luogo di culto per le sue IPA e saisons.

Abbiamo poi il Beachwood Blendery di Long Beach, amato soprattutto per le sue birre ispirate a gueuze e lambic; e poi Three Weavers, che offre birre artigianali e accessibili.


Dublino

Dublino, come molti pensano, non è solo bere ripetutamente pinte di Guinness. Nonostante questa birra spadroneggi in quasi tutti i pub e nell'immaginario collettivo della città irlandese, bere artigianale a Dublino si può.

QUI troverete una breve e non completa guida ai locali della città dove si può bere “local” più qualche suggerimento per assaggiare birre della zona che però non hanno un punto vendita/ristoro.

The Porter House, The headline, The Church e molti altri, Dublino vi saprà stupire. E non solo per sua bellezza!


Amsterdam

Browerij 't IJ, un piccolo birrificio di Amsterdam, proprio accanto al mulino De Gooyer. Aperto nel 1985 da Kaspar Peterson, il birrificio offre una selezione di birre stagionali e speciali, oltre alle fisse annuali, naturali e artigianali, non pastorizzate e non filtrate.

Oedipus Brewing ci è piaciuto davvero molto, pub dell’omonimo microbirrificio olandese. Da non perdere la Mannenliefde, la prima nata di Oedipus, una Saison dalle note di lemongrass e pepe, oppure la Mama, una Pale Ale, easy-going.

E poi Browerij De Prael, anche questo ci è piaciuto tantissimo. Nato dalla passione di due amici che decidono di aprire, nel 2002, un birrificio nel cuore della città. Birre dal sapore inconfondibile, originali, i cui nomi sono ispirati a famosi cantanti olandesi.

Al Craft & Draft troverete oltre 40 birre alla spina, un'ottima tappa prima di un pomeriggio in bicicletta nel vicino Vondelpark. Vi consigliamo di fare la degustazione suggerita dal locale, noi abbiamo vinto in omaggio una bellissima maglietta :D


Bruxelles

Beh, su Bruxelles dobbiamo davvero farvi una guida? Non ci siete ancora stati? Seriamente?

Qui bisognerebbe aprire un capitolo a parte e pensare ad un viaggio molto più ampio verso altre città del Belgio inserendo nel viaggio anche Bruges e Gent.





Ph. Cover: Silvia Canini

Categoria: Notizie
La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info