1455 Etichette - Spedizione gratuita con 100 euro di spesa
etichette sul sito 1455 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita con 100 euro di spesa
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

Stili di birra da abbinare ai formaggi

Stili di birra da abbinare ai formaggi
By Monica Di Loxley 21 febbraio 2018

Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con la birra! Ma il contadino che non è c*****ne lo sapeva parecchio prima del padrone. Perché mentre il padrone si sollazzava col vino, il fattore brassava, sperimentava e produceva formaggio molto prima che uomini in inamidati doppiopetto s’inventassero la famosa e presuntuosa rimetta.

Che siate padroni o contadini, sapete quanto i formaggi siano adatti ad essere abbinati alla nostra bevanda preferita. Centinaia di aromi in uno e nell’altra, mille combinazioni entusiasmanti vi aspettano. Ma come abbinarli? Eccovi qualche appunto che potrebbe aiutarvi, ma ci tengo a ricordarvi che 1) potete abbinare per contrasto o per affinità di sapori, e potete abbinare la stessa birra a più formaggi e viceversa 2) non servite il formaggio a temperatura di frigo: lasciatelo intiepidire a temperatura ambiente per poter apprezzare al meglio tutti gli aromi nonché le tremende puzze caratteristiche 3) sperimentate: a caso, senza troppo pensare: saranno le degustazioni più emozionanti.


Gueuze

Piccanti formaggi di capra, formaggi di fossa e formaggi erborinati a pasta dura. Le note di aia delle birre in stile Gueuze e di quest’ultima tipologia di formaggio sono perfettamente in sintonia, mentre la decisa acidità della birra pulisce il palato dalla grassezza del formaggio.


Scotch Ale

Le più leggere in stile Scotch Ale sono deliziose con formaggi tipo Roquefort (magari in insalata con dell’indivia belga e noci) le più forti accompagnano selezioni di formaggi stagionati, stravecchi con una nota di piccante.


Flanders Brown e Red Ale

La caratteristica e vibrante acidità delle birre in stile Flanders Brown e Red Ale si sposa coi formaggi di capra, un gustoso Croque Monsieur, del Groviera grigliato.


Saison

Scegliete una ricetta in stile Saison dove il carattere brettato “esce” per bene e godetevene un calice assieme ad un pezzo di Taleggio, Gouda invecchiato o Puzzone di Moena.


Pilsner

Brie e Tomini, magari serviti tiepidi a fette su una fetta di pane casereccio abbrustolito. Frizzantezza e amarezza di una Pilsner vanno a braccetto con formaggi grassi, da provare con preparazioni salate a base di Mascarpone, Asiago fresco e Caciotta.


American Pale Ale e Amber Ale

Qualche anno fa, il ketchup (il re dei condimenti americani) è stato spodestato nelle vendite dalle salse. Ma questo che c’entra coi formaggi? È un indizio: le note spicy- Mexican hanno fortemente influenzato la cucina ed il gusto americano, e quando cerchiamo qualcosa di USA, forse c’è più Messico di quanto ci si aspetti. Gli stili birrari americani difatti si adattano benissimo ai gusti delle cucine regionali Messicane, e ai loro formaggi. L’amaro intenso e deciso delle APA pulisce la grassezza flaccida delle Quesadillas, Chimichangas e di formaggi quali il Manchego, formaggio Chihuahua o Jack Monterey (originario degli Stati Uniti). Via libera anche a Caciocavallo e Edam. E per le IPA? Provolone, Gorgonzola dolce, oppure del Cheddar stagionato (Grafton Village o Montgomery) che ha un’acidità decisa bilanciata da un tocco di frutta (fresca e secca), formaggi che per similitudine di sapori sono piacevoli con le IPA. In aggiunta la nota biscottata della IPA tocca anche la nota “nutty” del formaggio. Ottima con le “cicciose” fettuccine Alfredo (burro e abbondante Parmigiano Reggiano).


Belgian Strong Ale

Le Golden/Pale sono ottime con Fontina, Pecorino Romano magari utilizzato nel ripieno assieme alle pere nei ravioli fatti in casa, ma anche in una preparazione gustosa prevede l’impiego del Parmigiano Reggiano: il Pesto alla genovese. Se scegliete le versioni scure (Belgian Strong Dark Ale) potete gustarle in abbinamento a Montasio stagionato, Bitto stagionato, formaggi a crosta fiorita. Sapori intensi per poter supportare e sopportare il ricco profilo aromatico di queste birre.


Helles/Premium Lager

Maltate e delicate, le Helles / Premium Lager necessitano compagni di forchetta altrettanto fini: Squacquerane di Romagna IGP, Piave, Robiola, Ricotta, Raviggiolo o ricotta fresca.


Rauch/Smoked

Qua andiamo sul facile andando per affinità: tutti quei deliziosi formaggi affumicati come Ricotta, Provola e Scamorza, ma anche una straordinaria Mozzarella di Bufala affumicata.


Porter

Taleggio, Edam, ricotte affumicate, formaggi grigliati e alla piastra.


Stout

Bra DOP, Edam, ottima con una cheesecake (eeh, dai passatemela anche se di formaggioso c’ha poco) al caffè o al cioccolato fondente.


Hefe e Kristal Weizen

Se siete disperati e non sapete da che parte girarvi, o semplicemente non “c’avete voglia”, una Weizen è la risposta: gusto delicato, buona acidità, nessuna amarezza, briosa frizzantezza… praticamente sposa perfetta per la maggior parte dei formaggi.

Un grande esperto di enogastronomia, Brian St. Pierre, ha affermato che non esiste matrimonio felice tra vino e formaggi, esiste solo una cauta (o secondo più maligna traduzione: “diffidente”) convivenza. E voi, tifate per birra e formaggi o vino e formaggi?

Photo Credits: Immagine di copertina



Scritto da:
Monica Di Loxley
Trevigiana trapiantata in Romagna (passando prima per le cantine di Montalcino) e qui catechizzata alla Birra, e alla piada: col ripieno di polenta però. Sono una Beer-ciarlona, impiegata nel cervogia-marketing, rockettara, e diplomata biersommelier alla Doemens. Nel tempo libero mi trovate sul blog The Italian Craft Beer o su Instagram, a leggere Shakespeare, a cucinare veg, o a spasso col mio riccio.


La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info