1518 Etichette - Spedizione gratuita sopra €69 (fino al 23/12)
etichette sul sito 1518 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita sopra €69 (fino al 23/12)
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

Intervista a Marco Valeriani del birrificio Hammer

Intervista a Marco Valeriani del birrificio Hammer
By Silvia Canini 10 aprile 2017

Entra a far parte della grande famiglia Cantina della Birra, il Birrificio Hammer. Hammer nasce nel 2015 dalla passione per la birra di Fausto Brigati, passione che accomuna tutta la sua famiglia e, in particolare, lega i soci fondatori Roberto Brigati e Angelo Brigati con un grande ed unico progetto basato sulla produzione di birre originali, di carattere e dagli alti standard qualitativi. Hammer crede fermamente che la passione e l'amore per la birra siano contagiosi e si augurano che chiunque provi le loro birre si lasci trasportare dall'emozione della scoperta, diffondendo e condividendo il loro pensiero.



Inoltre il Birraio, Marco Valeriani, ha vinto il premio “Birraio dell’anno” per l’edizione del 2016 ed è proprio di lui che oggi vogliamo parlarvi, dopo averci fatto una gran bella chiacchierata!


Ciao Marco! Prima di tutto ti ringraziamo per il tempo che ci stai dedicando, tra una cotta e l'altra! Volevo chiederti, prima di tutto, cosa ti ha portato verso il vasto e meraviglioso mondo della birra? Qual è la tua formazione birraria?

In realtà è stato tutto un po’ casuale. È iniziato tutto durante l’università. Sono laureato in scienze e tecnologie alimentari e ho fatto la tesi in una fabbrica di birra, dopodiché, pian piano, ho approfondito gli studi.


Da quanto lavori come birraio per il birrificio Hammer? Qual è secondo te il punto di forza del Birrificio?

Lavoro con Hammer da quando fin dal primo giorno di apertura, il 1° Gennaio 2015.

Il punto di forza, il che è anche un po’ banale da dire, è lo scrupoloso controllo qualità che si fa. Le birre devono essere sempre al top dal punto di vista organolettico e rispettare determinati parametri dal punto di vista chimico e microbiologico, al fine che la qualità percepita da parte del consumatore finale (sperando che nel mentre la birra sia conservata bene) sia sempre molto alta.


Qual è stata la prima birra prodotta con il birrificio Hammer?

La primissima birra brassata con Hammer è stata la Wave Runner.


Come nasce una nuova birra artigianale?

Prima c’è l’idea. Poi si fanno prove sull’impianto pilota. Dopodichè, se la birra piace si fa una cotta sperimentale sull’impianto del birrificio (la nostra linea WORKPIECE è nata apposta per questo). Ad una cotta sperimentale, in base ai feedback ricevuti ne possono seguire altre. L’ultimo passaggio è quello di entrare in linea fissa, con nome ed etichetta dedicati.


Avete delle linee stagionali?

Sì, abbiamo delle birre che produciamo in base alla stagione. Ad esempio Daarbulah (Imperial Stout) e Black Queen (Black IPA) sono disponibili in un periodo limitato in autunno-inverno. Al contrario, d’estate e primavera produciamo Mini (session IPA).


Qual è la tua birra preferita della vostra gamma?

Della nostra gamma, la mia preferita è Killer Queen.


Quale o quali sono gli stili birrai che prediligi, in generale?

In generale, in miei stili preferiti sono Pils e American IPA.


Qual è invece il tuo luppolo preferito? Come mai?

Ultimamente mi piace molto lo Spalter Select, trovo che abbia un aroma fruttato e floreale davvero eccezionale.


Che consiglio daresti ad un homebrewer che vuole intraprendere la carriera del birraio o del mastro birraio? Secondo te, quale caratteristica lavorativa e personale non deve assolutamente mancare ad un birraio?

Il consiglio che darei è di non fare l’errore di aprire subito un birrificio senza un minimo di formazione ed esperienza lavorativa in altri birrifici. La concorrenza è tanta e non si può rischiare di uscire con prodotti di scarsa qualità. Il lavoro del birraio, come un po’ tutti i lavori manuali ed artigianali, richiede dedizione, sacrificio ed umiltà.


C’è un piatto regionale che vuoi consigliare ai nostri lettori che secondo te si abbina davvero bene ad una o più birre della vostra gamma?

Un piatto non saprei, ma mio parere una buona fetta di Gorgonzola DOP (quello piccante) sta molto bene con la Killer Queen!


Per concludere stappandoci una birra insieme, che birra bevi in casa, anche non prodotta da voi?

Non prodotta da noi, direi la Tipopils del Birrificio Italiano. Cheers!



Ora che avete conosciuto meglio Marco ed il Birrificio Hammer, non vi è venuta una voglia improvvisa di assaggiare o riassaggiare le loro birre? Le trovate qui, sul nostro ecommerce! Noi invece seguiremo il consiglio di Marco e ci mangiamo un pezzetto di Gorgonzola DOP e beviamo un'ottima Killer Queen ;)


Tutte le foto sono di proprietà del Birrificio Hammer


La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info