Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Rhubarb Kiss

Birrificio
Magic Rock
Nazione
Inghilterra
Stile
Gose

Gose

Un insolito mix d’ingredienti: frumento, malto d’orzo, sale, coriandolo e lattobacilli. Corpo esile, grado alcolico basso, alta carbonatazione, asprezza, amaro contenuto e note speziate le rendono molto beverine e dissetanti.

Colore
Biondo velato
Grado alcolico
5 %
Colonna Bicchiere consigliato
Colonna
FORMATI
Rhubarb Kiss lattina 44cl Rhubarb Kiss lattina 44cl
Prezzo: € 5,90
Rhubarb Kiss lattina 44cl Rhubarb Kiss lattina 44cl - Cartone da 12 lattine
Prezzo: € 68,40
a bottiglia € 5,70
Seleziona la quantità e

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Acidulo   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Gradi Plato 11   Voto RateBeer 3.35 / 5
Voto Beer Advocate 3.86 / 5   Stile Gose
Temperatura di servizio 5/8 °C   Formati disponibili Lattina 44cl
Realizzata in collaborazione con Wild Beer Co. Rhubarb Kiss è una Gose prodotta con aggiunta di rabarbaro e lattosio. Dal colore biondo velato, al naso ed al palato i sentori sono pungenti e lievemente aspri, con in evidenza note di rabarbaro e mela. Secca ed asciutta al palato, le note acidule sono ben equilibrate con quelle più sapide tipiche dello stile.
Abbinamenti consigliati

Formaggi

Frutti di Mare

Pesce

Selvaggina

Prodotti consigliati

Nazione
Inghilterra
Regione/città
Huddersfield
www
www.magicrockbrewing.com

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Dicembre 2018

Situato a Huddersfield, antica città medioevale nel cuore della Gran Bretagna all'interno del distretto metropolitano di Kirklees, nel West Yorkshire, il birrificio viene fondato nel 2011 ad opera dei fratelli Richard e Jonny Burhouse, gestori del noto beershop online “My Brewery Tap”. Terminato un corso di homebrewer, coinvolgono nel loro progetto anche Stuart Ross, giovane ma già esperto birraio con esperienze pregresse presso i birrifici Kelham Island, Acorn e Crown. Lo spazio per gli impianti viene ricavato all’interno degli edifici dell’impresa di famiglia, chiamata “The Rockshop” che si occupa di importazione e vendita all’ingrosso di cristalli e pietre naturali; a quest’ultime, s’ispira il nome “Magic Rock”.

In linea con il desiderio di “riflettere” la cultura statunitense della birra e migliorare la scena della stessa nel Regno Unito, il designer locale Rich Norgate è stato incaricato sin dal primo giorno di realizzare un marchio con un look fresco e moderno che risuonasse come una nuova ondata per i bevitori di birra. La reazione dei consumatori non si fa attendere e supera tutte le aspettative visto che nei soli sei primi mesi sono fioccati numerosi riconoscimenti internazionali in concorsi del calibro del “World Beer Cup”: Magic Rock, inoltre, è stato votato secondo miglior nuovo birrificio al mondo e per cinque volte è stato inserito tra i top 100 sul sito di rating indipendente RateBeer.com.

Per soddisfare la domanda la capacità è stata aumentata due volte nel primo anno con l'aggiunta di diversi fermentatori sia nell'ottobre 2011 che nel gennaio 2012. Nonostante queste migliorie i volumi prodotti non sono sufficienti costringendo l’azienda a rinunciare quasi completamente al formato bottiglia per concentrarsi solamente sui fusti. Finalmente nel 2015 avviene il cambio di residenza in una nuova struttura nel sobborgo di Birkby, a meno di 10 minuti dal centro della città di Huddersfield. Qui, oltre all’installazione di un nuovo e più grande impianto dalla capacità di 10.000 ettolitri con la possibilità di arrivare a 70.000, con nuovi fermentatori, una linea di confezionamento automatizzata e una mensa per i dipendenti, viene aperta una moderna Tap Room su una superfice di 1700 m2. Questo spazio offre street food, tour durante i fine settimana e organizza regolarmente eventi birrai, incluso il festival “Sesh Fest” a giugno.

La gamma delle birre prodotte, esportate in oltre 25 paesi in tutto il mondo, è ispirata alle tradizioni brassicole locali ma soprattutto alla vivace scena craft della West Coast americana dove si riconoscono le fresche e generose luppolature. Così si legge sul loro sito: “ci sforziamo di produrre birra eccezionale con cura e attenzione ai dettagli, impiegando a tal fine ingredienti selezionati e le migliori tecniche disponibili per i bevitori che non vogliono compromettere il gusto. Questa attitudine intransigente è presente in tutte le nostre birre, dove ricerchiamo il sapore, la complessità, l'equilibrio e la bevibilità. Birra che amiamo bere noi stessi e che siamo orgogliosi di servire a chiunque. Continuiamo a investire nelle migliori attrezzature, nella formazione ottimizzando le procedure per raggiungere questi obiettivi. Prendendo ispirazione dal nostro patrimonio locale e dai nostri colleghi sparsi in tutto il mondo, lavoriamo costantemente per offrire un'esperienza di gusto ai nostri clienti che viene magicamente rimossa dal banale. Le nostre birre sono disponibili in botte, fusti e lattine, le produzioni stagionali ed occasionali sono invece vendute in bottiglia”.