Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

La Rulles Crè Tonnerre

Nazione
Belgio
Stile
Belgian Ale

Belgian Ale

E’ lo stile belga più comune e diffuso. Particolarmente aromatiche, di solito sono più fruttate delle cugine inglesi. Spesso speziate, agrumate, maltate, raramente acidule. Corpo medio, con un amaro ed una alcolicità moderata.

Colore
Biondo
Grado alcolico
6 %
Pinta Bicchiere consigliato
Pinta
PRODOTTO PREZZO iva inc. QUANTITÀ
La Rulles Crè Tonnerre 75cl La Rulles Crè Tonnerre 75cl
7,50 €
In arrivo
La Rulles Crè Tonnerre 75cl La Rulles Crè Tonnerre 75cl - Cartone da 12 bottiglie
86,40 €
a bottiglia € 7,20
In arrivo

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Amaro   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Gradi Plato 13.50   Voto RateBeer 3.2 / 5
Stile Belgian Ale   Temperatura di servizio 8°/10°C
Formati disponibili Bottiglia 75cl
Nuova birra di Brasserie De Rulles, creata per gli amici del gruppo musicale da cui prende il nome, i Crè Tonnerre. Ispirata al mondo pirata, è una birra "festosa" e leggera, aromatizzata al Rhum. Al naso i sentori di limone verde e gli aromi dei luppoli si mescolano alle sottili e delicate note floreali del Rhum della Martinica. Ottima come aperitivo o da degustare durante un concerto!
Abbinamenti consigliati

BBQ e affumicati

Carni bianche

Carni rosse

Formaggi

Frutti di Mare

Pesce

Piatti speziati

Verdure

Prodotti consigliati

Recensioni Prodotti
Numero di recensioni ricevute : 3
Voto medio : 3.7 /5
C. MASSIMO
  il 10/04/2018
3/ 5
buona ma non eccezionale
B. Vincenzo
  il 29/01/2018
4/ 5
Una piacevole scoperta
G. Giacomo
  il 12/01/2018
4/ 5
Interessante!

Nazione
Belgio
Regione/città
Rulles (Habay)
www
www.larulles.be

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Gennaio 2018

Questo piccolo birrificio è sito nel tranquillo villaggio chiamato Rulles nel Comune di Habay. Ci troviamo nella Valle del Semois, dove scorre l’omonimo fiume (Regione Vallonia), nell'estremo Sud della Provincia del Lussemburgo sul confine francese. La scelta di birrificare in quest’area che, all’inizio del IX secolo ospitava circa 50 birrifici, si deve all’eccezionale qualità̀ delle acque che qui vi si trovano e che provengono direttamente dalla foresta di Anlier (riserva naturale), per cui non sono filtrate né trattate in alcun modo e contengono pochissimi minerali. Inoltre, la vicinanza dell’autostrada è perfetta per un eventuale futuro sviluppo imprenditoriale e il clima sempre temperato di questo territorio agricolo sono stati tutti fattori determinanti nella scelta del posto.

L’attività̀ comincia nel 1998 quando Grégory Verhelst, ex chimico con la passione dell’homebrewing, laureatosi all’Università̀ della Birra di Lovanio, trasforma una vecchia fattoria in un birrificio e nel marzo del 2000 avvia la produzione avvalendosi di un piccolo impianto, concentrandosi sulla realizzazione di due birre: “La Rulles Biére de Gaume”, in seguito rinominata “La Rulles Blonde” e l’anno successivo “La Rulles Cuvée 1er Anniversaire” che poi divenne “La Rulles Brune”. Nel 2003 nasce “La Rulles Triple” in cui viene impiegato il luppolo americano Amarillo e le esportazioni verso gli Stati Uniti decollano: vista la richiesta viene costruita una nuova sala di stoccaggio vicino al casolare. Nel 2004 la produzione annua era di circa 570 hl. L’anno seguente vengono realizzate due nuove birre: “La Rulles Estivale”, in occasione del compleanno dell’azienda e la natalizia “La Rulles Cuvée Meilleurs Voeux” che vince il premio europeo come miglior birra invernale.

Il 2006 è l’anno più̀ importante per quest’azienda che si rinnova quasi completamente. Viene installato un nuovo bollitore da 30 Hl, vengono acquistate nuove vasche per la fermentazione ed una nuova linea di imbottigliamento semi-automatica: cominciano le esportazioni verso l’Italia. Nel 2010, in occasione del decimo anniversario della birreria è prodotta “La Rulles Grande 10”, riproposta quasi agni anno con qualche variazione. Grégory Verhelst, osannato dal noto e compianto beer hunter, Michael Jackson (autore di diversi libri a tema), continua dall’anno di fondazione la ricerca del gusto impiegando materie prime d’indiscussa qualità e metodi tradizionali: il lievito, in principio, proveniva “gratuitamente” dalla vicina Abbazia Trappista di Orval, mentre oggigiorno l’azienda si avvale di uno sviluppato “in proprio”.

La fermentazione avviene tuttora con un processo unico in caratteristiche vasche aperte. La “limitata gamma” di prodotti, Greg afferma che non c’è bisogno di produrre continuamente novità, comprende birre, tutte ad alta fermentazione, disponibili tutto l’anno e stagionali che beneficiano di una seconda fermentazione in bottiglia (solo 75 cl.) e in fusto. Di chiara matrice belga e stilisticamente “contro corrente”, le birre sono prodotte senza aggiunta di spezie e quasi esclusivamente con luppoli selezionati americani. Non dimentichiamo che Grégory è stato fra i primi birrai belgi ad impiegare luppoli statunitensi per la realizzazione delle proprie birre. Rispettoso comunque delle tradizioni, il loro utilizzo è volto a dare freschezza senza estremismi: la bevibilità prima di tutto! Oggigiorno la capacità produttiva si attesta a circa 5.000 hl. e le esportazioni negli Stati Uniti, Francia, Giappone, Canada è particolarmente in Italia, riguardano il 60% della produzione: l’azienda non crea birre per conto terzi.

Verhelst è anche il promotore di un importante evento brassicolo belga: il “Brassigaume” che ogni anno nella vicina Marbehan, raduna molti produttori artigianali belgi e stranieri. Non mancano i riconoscimenti come il gallo di cristallo "Coq de Cristal" conseguito alla fiera di Libramont, un premio per prodotti di qualità, di rispetto del territorio e di valorizzazione dello stesso. Il successo della Rulles proviene anche dalla cooperazione con Palix alias Pierre-Alexandre Haquin, illustratore / fumettista di fama internazionale, che, vista la grande amicizia con Greg, ha deciso di impiegare la propria arte nel realizzare il logo, le etichette e tutti gli altri progetti grafici di questa brasserie. Nasce così “Marcel Le Rullot”, la mascotte della birreria.