1353 Etichette - Spedizione gratuita con 100 euro di spesa
etichette sul sito 1353 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita con 100 euro di spesa
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

Birra Belga: storia, stili principali, birrifici

Birra Belga: storia, stili principali, birrifici
By Davide Quadrelli 05 settembre 2019

La birra belga è una delle più amate e bevute al mondo. La patria delle birre artigianali vanta infatti una tradizione secolare e una vasta scelta di stili, grazie ai quali il Belgio è diventato ufficialmente il paese della birra.
Qui infatti tutto ruota attorno alla birra, e sempre qui si sono sviluppate competenze e tecniche in base alle differenti condizioni climatiche o alla coltura dei cereali. L'attenzione per la preparazione di un buon prodotto comprende ogni aspetto, dalla scelta dell'acqua,
ai cereali sino ai lieviti.

Grazie anche a questi aspetti si è sviluppata l'enorme quantità di stili di birre: blanche, lambic, trappiste, tripel, dubbel, saison e tante altre.

Oggi in questo articolo vi accompagneremo in questo viaggio all'interno delle birre artigianali belghe.


LA BIRRA BELGA, PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

Non stiamo esagerando, la birra belga è stata davvero insignita dell'attestato che la rende “Patrimonio dell'Umanità”.
Quindi ogni volta che vi capita di bere una buona birra trappista state assaporando sorsi di cultura, non solo una bevanda ma un prodotto realizzato ad arte, frutto di una tradizione che dura da secoli.

La birra in Belgio è presa talmente seriamente che ogni borgo o paesino ha il proprio birrificio, le proprie associazioni e i comitati di promozione di questo prodotto locale, e organizza eventi e feste che contribuiscono a raccontare questa enorme varietà.

È vero, il Belgio non è l'unico paese produttore di birra, ma la ricchezza e la diversità che potrete trovare qui difficilmente riuscirete a riscontrarla altrove. Da qui la decisione da parte dell'Unesco di includerla nella lista dei patrimoni dell'Umanità.


GLI STILI DELLA BIRRA BELGA

Come dicevamo, gli stili della birra belga sono molteplici e ogni provincia o zona geografica ha la sua. Le Lambic ad esempio sono prodotte ancora oggi a Bruxelles e nel Pajottenland, grazie alla fermentazione spontanea. Le Saison sono invece originarie della zona della Vallonia, le Ale delle Fiandre, e così via.

Le birre belghe appartengono principalmente a tre grandi gruppi: le Ale, birre ad alta fermentazione che che lavorano ad una temperatura compresa tra i 15 e i 24 gradi; le Lambic, che sono birre a fermentazione spontanea alla quale non vengono aggiunti lieviti, e infine le Lager, a bassa fermentazione, con lieviti che lavorano bene a basse temperature.

Le birre belghe di matrice artigianale sono realizzate con il metodo dell’alta fermentazione ed in alcuni casi tramite fermentazione spontanea. E’ chiaro che ci sono anche le Lager che corrispondono alla stragrande maggioranza del mercato ma le craft sono quasi totalmente ad alta fermentazione.


BELGIAN ALE

Le Ale sono lo stile più famoso tra le birre prodotte in Belgio. A differenza da quelle inglesi, le Belgian Ale sono più fruttate e presentano sentori di spezie più riconoscibili, anche da palati meno esperti. Si tratta di una birra chiara o ambrata, con una gradazione alcolica di circa 5-6% alc.Vol.


BLANCHE / WITBIER

Impossibile non citare le bianche (Blanche) quando si parla di birre belghe. Nonostante quello che molti credono, la birra bianca ha origini antiche, vecchie di quasi quattrocento anni e, dopo un periodo in cui è sparita dal mercato, è ritornata nel secondo dopoguerra. Si tratta infatti di birre a base di frumento, infatti viene utilizzato non solo il malto d’orzo ma anche il grano tenero (frumento). Sono poco alcoliche e rinfrescanti. Solitamente il gusto è particolarmente speziato, perché queste birre sono arricchite (a volte sono arricchite di spezie come il coriandolo, ma la speziatura è data dal tipo di lievito utilizzato) con coriandolo, buccia di agrumi o cumino. Si tratta di una birra molto apprezzata, soprattutto durante i mesi estivi. Ne abbiamo già parlato in questo articolo di approfondimento sullo stile Blanche.


LE BIRRE BELGHE D'ABBAZIA

Come le birre trappiste, anche queste ultime tipiche del Belgio, le birre d'abbazia non sono prodotte da monaci, ma portano il nome di un'abbazia abbandonata o recuperata con funzione di birrificio o seguendo l'antica ricetta di un'abbazia che ha cessato la sua produzione.

Però, come per la birra trappista, sotto la definizione di birra d'abbazia vengono racchiusi diversi stili di birra, bionda o scura, con diversa gradazione alcolica (Dubbel, Tripel o Quadrupel).


TRIPEL

Sono birre forti e con un alto grado alcolico. Infatti il nome “Tripel” era quello che veniva utilizzato dai mastri birrai proprio per descrivere la loro birra più forte, e ancora oggi viene utilizzato per identificare una Ale dall'alto grado alcolico.


BIRRE TRAPPISTE

Le trappiste prendono il nome dalla produzione di birre, avvenuta direttamente o sotto la supervisione di monaci trappisti.

I monaci trappisti seguono la regola di San Benedetto e seguendo il motto “Ora et labora”, ovvero “prega e lavora”, si sostentavano anche grazie al commercio di alimenti e beni prodotti all’interno dei monasteri, come la birra trappista appunto. Questa tipologia di birra è principalmente non filtrata o pastorizzata, e spesso prosegue la sua maturazione anche una volta che è stata imbottigliata.

Dei circa 170 monasteri trappisti sparsi per il mondo, ne rimangono pochissimi ancora in funzione, sei di questi si trovano in Belgio.


SAISON

Storicamente legate alla produzione nei mesi invernali per essere consumate in estate, le Saison sono birre altamente carbonate, asciutte e con un’alcolicità media. Dominate da profumi fruttati, evocano sentori agrumati, speziati o floreali.Ne abbiamo già parlato in questo articolo di approfondimento sullo stile Saison.


LAMBIC

Le birre Lambic sono originarie della regione del Belgio meridionale, dove il mosto è esposto a lieviti indigeni selvatici. La produzione avviene tramite un processo di fermentazione spontanea.

Generalmente le tipologie di birra Lambic vengono prodotte utilizzando una miscela a base di malto d’orzo (70% circa), frumento non germinato e luppolo.

Si caratterizzano per una fermentazione che dura alcuni mesi e che avviene in modo spontaneo grazie alla presenza di lieviti selvaggi come il Brettanomyces bruxellensis.

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile per conoscere meglio la birra belga.
Ecco la nostra selezione!


BIRRA BELGA BIANCA

In questa categoria troverete le birre in stile Blanche, o per meglio dire Witbier.


BIRRA BELGA ROSSA

Tra le birre belghe ambrate, chiamate anche "rosse", troviamo diversi stili tra le birre d'Abbazia e Lambic, ma soprattutto corpose Belgian Strong Ales.


MIGLIOR BIRRA BELGA

È difficile, per non dire impossibile, decretare quale sia la migliore birra belga. Abbiamo creato una selezione di birre belghe da non perdere e un'altra selezione con le "chicce" per veri intenditori, le birre belghe iconiche.

La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info