1448 Etichette - Spedizione gratuita con 100 euro di spesa
etichette sul sito 1448 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita con 100 euro di spesa
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

Birre artigianali inglesi: i birrifici imperdibili

Birre artigianali inglesi: i birrifici imperdibili
By Silvia Canini 08 luglio 2019

Oltre alla Regina, al porridge e all'english breakfast, se si pensa all'Inghilterra, non si può che pensare alla birra. Parliamo allora della birra britannica, e puntiamo la luce su alcuni interessanti birrifici che si impegnano ogni giorno nel farci avere incredibili birre.

La birra inglese vanta una lunga e ricca storia, avvinghiata alle consuetudini territoriali e alle leggende celtiche. Consuetudini tramandate fino a diventare abitudini moderne. Più di qualsiasi altro paese al mondo, l’Inghilterra difende con orgoglio i propri metodi, conserva e rispetta la tradizione birraria. I Britannici amano la propria birra artigianale proprio perché è differente in termini di sapore, spillatura e servizio, ed i “public house” rappresentano un vero e proprio status symbol per gli inglesi: una seconda casa e un modo di vivere.

Nonostante il momento di incertezza economica, sociale e politica, il mondo della birra artigianale britannica gode di buona salute. Il crescente interesse per la birra artigianale sta rimettendo in moto la ricerca di produzioni brassicole originali anche da parte dei più assopiti publican. Infatti i pub old school legati ad una sola brewery stanno lasciando il posto a pub indipendenti o a “gastro pub” moderni, dove si possono assaporare, oltre alle classiche Ale inglesi (salvaguardate dal CAMRA), anche birre speciali nazionali ed estere.

In questo anno abbiamo avuto davvero tante new entry, birrifici davvero molto interessanti: alcuni li conoscerete sicuramente altri magari no, l'importante è che li possiate conoscere, magari nel prossimo ordine :D Ecco i nostri birrifici partner provenienti dall'Inghilterra, uno più interessante dell'altro. Non è una classifica, li amiamo tutti in egual modo!


BIRRIFICIO WOLD TOP BREWERY

Wold Top Brewery è un birrificio sito negli Yorkshire Wolds, fondato nel 2003 dagli agricoltori Tom e Gill Mellor. Interamente a conduzione familiare, viene gestito dalla terza e quarta generazione di Mellor, la quale famiglia ha coltivato per generazioni oltre 600 ettari di terra da cui, ad oggi, attingono per molte delle materie prime impiegate in birrificio. Birre di carattere, provenienti da ricette tradizionali. L’acqua è pura, e filtrata dal pozzo adiacente al birrificio; l’orzo viene coltivato dai Wolds e maltato nei maltatori di famiglia. Il luppolo è prevalentemente coltivato e selezionato nel Regno Unito.


BIRRIFICIO NORTH BREWING

North Brewing è stato fondato nel 2015 da John Gyngell e Christian Townsley, pionieri del leggendario North Bar, aperto nel 1997, conosciuto come “il primo brewpub di birra artigianale in Gran Bretagna". Nel 2015 riescono a trasformare il loro decennale sogno, trasformando la propria realtà aprendo un birrificio. North Brewing produce sia una linea fissa che delle linee stagionali. Sia le “basic” che le “stagionali” sono il risultato di ciò che cercano nella birra: grandi sapori succosi con tonnellate di luppolo, combinazioni di sapori divertenti, giocose e interessanti.


BIRRIFICIO WILD WEATHER

Il birrificio Wild Weather nasce nel 2012 da Mike Tempest (Tempest = Wild Weather, capito il gioco di parole?).
“Si è udito il suono del tuono, e mentre la pioggia scendeva come perle che rimbalzano nella melma, è nata Wild Weather Ales!”
L’obiettivo è molto semplice: rendere il più piacevole possibile la vostra bevuta. Il team è costantemente alla ricerca di nuove ricette, senza mai scendere a compromessi in termini di ingredienti o produzione, traendo ispirazione da nuovi luppoli, malti tedeschi e stili di birra da tutto il mondo. Per caratterizzare ulteriormente le loro birre, hanno affidato la grafica delle etichette all'artista e chitarrista della band punk londinese MÜG, che ha saputo dare loro uno stile artistico unico e riconoscibile.


BIRRIFICIO ROOSTERS

Il birrificio Roosters nasce nel 1993, in un momento in cui la maggior parte delle birre prodotte in Inghilterra erano birre scure; proprio per questo, il birrificio inglese ha sviluppato da subito un’ottima reputazione per la produzione di Pale Ale e IPA innovative, con incredibili luppoli provenienti dagli Stati Uniti. Dopo quasi venticinque anni il birrificio sperimenta ancora egregiamente con luppoli di vario genere e sapori, che essi trasmettono alla birra. I luppoli impiegati provengono da tutto il mondo: Australia, Nuova Zelanda, Slovenia, Nord America. Ma questo non vuol dire che non si divertono a giocare con altri sapori e stili di birra, anzi!


BIRRIFICIO FOURPURE BREWING

Fourpure Brewing nasce nel 2013 a Londra, nella zona di Bermondesy, dai fratelli Daniel e Thomas Lowe. Si è fatto riconoscere da subito grazie alla sua efficace grafica, alla scelta di uscire in lattina, ma soprattutto per la grande pulizia delle sue birre. Le loro birre sono difatti molto incentrate sulle quattro materie prime di base: acqua, malto, luppolo e lievito. Proprio da questo fatto nasce il nome Fourpure. Grande è inoltre l’attenzione data all'innovazione tecnologica, tipica di un birrificio giovane che la assorbe con entusiasmo, unita a una passione per viaggiare che aiuta i due fratelli ad avere continui stimoli produttivi. Grazie a queste caratteristiche, Fourpure è un interessante birrificio di riferimento all'interno della vivissima scena birraria londinese e britannica.


BEAVERTOWN

Beavertown nasce nel 2011 ad Hackney, quartiere a nord-est di Londra, dove parecchi birrifici hanno già trovato fissa dimora. Il fondatore ha un nome noto, Logan Plant, figlio di Robert Plant dei Led Zeppelin. Logan Plant, folgorato dal movimento craft americano durante un suo viaggio a Brooklyn, decide di “portarne un pezzo” anche a Londra. Nel 2014 un trasloco per il birrificio. Questo nuovo ed ampio spazio permette al birrificio di ampliare ulteriormente la produzione, inserendo numerose botti in legno per futuri invecchiamenti, aggiungendo un bar ed una tasting room.


MAGIC ROCK

Magic Rock Brewing Co. è il risultato della passione di tre ragazzi per la birra, ovvero dei fratelli Richard e Jonny Burhouse, aiutati dal mastro birraio Stuart Ross. Il birrificio nasce a Huddersfield (West Yorkshire, Inghilterra) nel 2011. Nel 2015 ampliano la produzione e inaugurano The Magic Rock Tap e la loro prima lattina.
La gamma delle birre in produzione riflette l’amore che i tre avventurieri hanno per gli stili e per le generose luppolature americane, ma senza dimenticare la tradizione inglese.


ARBOR

Arbor Brewing Company si trova nella città di Bristol, a Sud-Ovest dell’Inghilterra e produce favolose birre dal 2007. L’idea di partenza era quella di creare birre che potessero piacere al consumatore finale ma, soprattutto, birre in cui ci si possa mettere con orgoglio il proprio nome. Negli anni, le molteplici birre prodotte sono cresciute in maniera esponenziale; sono di chiara matrice inglese ed anglosassone e stilisticamente appartengono prevalentemente alla categoria delle Stout, Porter, Ipa e sottostili. Materie prime di assoluta qualità, luppoli provenienti dagli Stati Uniti, Nuova Zelanda ed Australia, le loro birre sono caratterizzate da una beva eccellente e da un grado alcolico relativamente basso.


THE KERNEL

The Kernel nasce nel 2010 da Evin O'Riordain ed è diventato in pochi anni uno dei più importanti birrifici della sua città (Bermondsey) e del Regno Unito, vincendo numerosi campionati mondiali di birra, grazie anche alla capacità del birraio di spaziare tra stili classici e nuovissime interpretazioni. Il birrificio conduce inoltre una sperimentazione continua sui luppoli, sui malti e proprio sulle ricette più tradizionali. Inoltre, il proprietario e mastro birraio Evin O'Riordain, è stato eletto dalla giuria britannica "Guild of Beer Writers Brewer of the Year 2011".


MOOR BEER COMPANY

Moor Beer Company nasce 1996 nel Somerset da Freddy Walker, ma viene rilevato dai Californiani Justin e Maryann Hawke nel 2007. Moor è un eccezionale Birrificio Inglese che ha reso moderne le classiche Ales inglesi. Profumi strepitosi, corpo snello e di buona bevibilità. Le birre di Moor sono naturali e non filtrate e sono molto aromatiche e ben bilanciate, declinate in vari stili birrari.


RIDGEWAY

La storia di Ridgeway, è tristemente legata alla chiusura della leggendaria e famosa birreria Brakspear, situata a Henley-on-Thames nella contea dell'Oxfordshire, dove per secoli si sono prodotte le migliori bitter britanniche. La birreria, in funzione dal 1779, è stata venduta e demolita nel 2002 per far spazio ad un hotel di lusso; per fortuna il mastro birraio Peter Scholey, prestigioso chiosatore di quel caratteristico spirito che animava e vivacizzava tutta la produzione, era determinato a mettersi in proprio e nello stesso anno fonda, con moglie Vanda, la Beer Counter Ltd nel villaggio di South Stoke vicino ad Henley, dove Ridgeway realizza le sue birre. Peter, anticonformista, stravagante ed innovativo, crea birre di assoluto valore: da una parte ritroviamo fedelmente gli stili tradizionali inglesi e dall’altra birre decisamente più estrose.


ST. PETER'S

L’edificio che ospita gli impianti del birrificio St. Peter's è stato scelto principalmente per l’eccellente qualità̀ dell’acqua che viene estratta da un antico e profondo pozzo sito sotto il birrificio, ma anche per la bellezza di questi vecchi stabili che rappresentano anche un’attrazione per i turisti. Fondato nel 1974, ha impiegato poco tempo nel farsi strada sul mercato, creando e proponendo tipologie di birra di matrice britannica (Real Ale); dalla classica Golden Ale alla celebre Porter, passando attraverso birre stagionali prodotte in edizione limitata, realizzate senza particolari differenze rispetto alle originali ricette, ma avvalendosi di un’attenta ricerca nei processi di birrificazione e nella selezione delle materie prime, prevalentemente regionali.

Birre di altissimo livello, di facile bevuta, pur conservando una propria personalità e carattere ben definito.



ST. AUSTELL

Fondato nel 1851, St. Austell rappresenta una delle più antiche ed interessanti realtà brassicole della Cornovaglia e si è sempre saputa ritagliare, nel corso degli anni, un posto di prim'ordine nelle preferenze dei consumatori locali, grazie ad una produzione che punta sulla grande qualità delle materie prime e sul mantenimento delle caratteristiche degli stili più tradizionali.

Il birrificio è rimasto l’unica antica impresa birraia indipendente e di famiglia, vincitrice per quattro volte di seguito del “Publican's Choice Awards” come miglior “Birrificio Regionale del Regno Unito”, nominata “Best Ovest Business of Year” dell’Inghilterra per le imprese con fatturato superiore ai 30 milioni di sterline.
St. Austell Brewery, è da sempre impegnata nella tutela ambientale con sistemi di energia rinnovabile (il materiale di scarto viene riutilizzato per nutrire i bovini locali e come concime) ed in attività di beneficenza e ricreative.


OAKHAM ALES

Correva l’anno 1993 quando John Wood, licenziato dalla compagnia di assicurazioni per cui lavorava, decide di trasformare l’hobby dell’homebrewing in una professione. Da subito i fermentati realizzati ricevono numerosi riconoscimenti in festival regionali ma dopo solo due anni, Wood cede la brewery a Paul Hook ed il birraio diventa John Bryan. La crescente domanda delle birre prodotte richiede un ampliamento strutturale che avviene nel 1998; adiacente al birrificio viene aperto anche un pub, “The Brewery Tap”. La popolarità delle birre continua a crescere, giungono quindi nuovi ammodernamenti ed ampliamenti nell’ottobre 2006, con l’inaugurazione di nuovi impianti sempre a Peterborought, l’attuale ubicazione.

Curiosità: Oakham Ales, è stato il primo birrificio in Inghilterra ad utilizzare il luppolo Citra nel 2009.


THORNBRIDGE

Considerato uno dei promotori del movimento craft beer britannico, Thornbridge è situato nella regione delle Midlands Orientali. Nel 2009 l’altissima qualità delle birre realizzate colloca Thornbridge Brewery nella classifica dei più promettenti micro-birrifici inglesi. L’Head Brewer diventa Stefano Cossi, vincitore del premio “UK Brewer of the Year 2010”, coadiuvato, dal 2007, dal neozelandese Ryan Kelly, un laureato in Microbiologia, Scienze e Tecnologie Alimentari presso l'Università̀ di Otago in Nuova Zelanda.

Thornbridge ha attualmente nel suo range produttivo una ventina di birre “fisse”, tutte brassate con materie prime prevalentemente inglesi ma arricchite anche con luppoli americani e neozelandesi. Accanto a queste, vengono realizzate alcune “chicche” una tantum.


SIREN CRAFT BREWERY

Siren Craft Brewing è considerata una delle più interessanti realtà brassicole inglesi degli ultimi anni. Il progetto germoglia nel 2010 quando l’appassionato birrofilo, Darron Anley ex informatico, decide di buttarsi in qualcosa di diverso che lo cattura completamente, proprio come il richiamo di una sirena: la birra. Partecipa così al Craft Brewers Conference, dove incontra Ryan Witter-Merithew, talentuoso mastro birraio del North Carolina con un curriculum di tutto rispetto. Inizia così la collaborazione tra i due che porta, nel 2012, alla nascita della brewery. Siren produce birre che possono essere apprezzate e comprese da tutti, ma che al tempo stessopossano incuriosire e spingere il consumatore ad andare oltre la semplice bevuta. Le pluripremiate birre, di chiara matrice anglosassone ed americana e create con i migliori ingredienti, si caratterizzano per la notevole bevibilità ed equilibrio: luppolature intense ma eleganti e grande aromaticità. Nel 2014 viene nominato miglior brewery in Inghilterra e 2° miglior birrificio al mondo dalla community Ratebeer. Nel 2015 la brewery viene di nuovo nominata miglior birrificio Inglese sempre da Ratebeer




Non solo birre ma anche Sidri!


CORNISH ORCHARDS CIDER

Cornish Orchards Cider nasce da Andy Atkinson nel 1999 a Duloe, in Cornovaglia. L'azienda dispone di 15 acri di proprie mele, ma acquista anche in mele da frutteti locali producendo sidro premium e succhi di frutta dai sapori eccezionali e dagli aromi naturalmente fruttati, con metodi artigianali tradizionali. La società ha vinto numerosi premi per il suo sidro, tra cui un oro nella “Campaign for Real Ale’s” di sidro e un premio al “Reading” nel 2012.






credits foto di copertina: Siren Craft

La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info