Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Hop.e

Birrificio
Birra Mastino
Nazione
Italia
Stile
IPA India Pale Ale

IPA India Pale Ale

Moderatamente forti e molto ben attenuate, le birre India Pale Ale (IPA) sfoggiano un aroma e un gusto agrumato ed erbaceo, dove il luppolo naviga incontrastato verso un finale secco ed aromatico. Tuttavia, hanno un’indole meno amara e un profilo maltato superiore rispetto alle cugine americane.

Colore
Oro carico
Grado alcolico
5.7 %
Pinta Bicchiere consigliato
Pinta
Tipo di fusto
Polykeg
Tipo di attacco fusto
Baionetta
FORMATI
Non ci sono opzioni per questo prodotto.
Seleziona la quantità e

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Amaro   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Gradi Plato 14   Voto RateBeer 3.47 / 5
EBC 9   Stile IPA India Pale Ale
IBU 75   Temperatura di servizio 6/8°C
Formati disponibili Fusto 20lt
Prodotta con luppoli americani e neozelandesi, Hop.e è una birra in stile IPA dal color dorato carico. Al naso i luppoli utilizzati donano a questa birra profumi fruttati (pesca e frutta tropicale). Ben bilanciata al palato, si denotano sentori resinosi che lasciano man mano spazio alle note più aromatiche e fruttate trovate nell'aroma. Dal finale secco e luppolata è perfetta abbinata ad hamburger e street food.
Abbinamenti consigliati

BBQ e affumicati

Carni bianche

Carni rosse

Pesce

Pizza

Nazione
Italia
Regione/città
San Martino Buon Albergo (Verona)
www
www.birramastino.it

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Ottobre 2018

Tutto ha inizio sulle colline intorno a Verona, città le cui vicissitudini storiche hanno ispirato il marchio oltre a tutti i nomi delle birre e, più precisamente, nel piccolo Comune di Mezzane di Sotto, in un’area da sempre votata alla produzione del vino e dell’olio. L’epopea comincia nel 2007 quando i fratelli Mauro ed Oreste Salaorni, homebrewers di vecchia data (quest’ultimo al giorno d'oggi non più presente nello staff poiché passato ad occuparsi del locale di famiglia), decidono di cominciare a produrre birra all’interno della pizzeria di famiglia chiamata “La Fonte”. Il 14 dicembre, dopo vari lavori di ristrutturazione degli edifici, in poco più di 50 m² con un impianto da 2,5 hl, nasce il “Birrificio Artigianale Scaligero Mastino II”, il cui nome è stato scelto in onore della dinastia degli Scaligeri, signori di Verona nel Medioevo.

Passano 6 anni e i due fratelli, vista la crescente richiesta di birre prodotte destinate inizialmente solo alla pizzeria, decidono che è arrivato il momento di incrementare la produzione. La brewery viene trasferita nel comune di San Martino Buon Albergo, l’attuale ubicazione, in un edificio più spazioso dove viene installato un impianto da 30 hl a cotta e dove viene ricavata una cantina. Il vecchio impianto sarà ceduto all’amico Mirko Borghesan che in questo stesso anno inaugurerà “Rattabrew snc”.

Come si legge nell’articolo pubblicato dal magazine “Fermento Birra”, il salto produttivo è importante e passare da 250 a 3000 litri risulta meno semplice del previsto. Occorre rivedere tutte le ricette, tutta la tecnica produttiva ma soprattutto è necessario pensare a strategie manageriali e commerciali che fino a quel momento erano rimaste in secondo piano. Ecco quindi che agli inizi del 2015 entra in società Christian Superbi, che si occupa a tempo pieno del lato commerciale. Mauro ha nel frattempo, “domato” il nuovo birrificio, ha capito come lavorare con un’acqua molto diversa da quella di Mezzane. Nel frattempo è cambiato anche il nome che diventa più semplicemente “Birra Mastino”.

L’attenzione alla selezione delle materie prime, lo studio e la ricerca continua delle tecniche di produzione, la passione unita alla maniacale pulizia degli impianti sono i caratteri distintivi che permettono al birrificio di proporre birre sempre ben bilanciate e molto stabili, alla ricerca della “grande bevuta”. Essendo birre prodotte con metodo artigianale, particolare attenzione viene dedicata alla maturazione che avviene in serbatoi orizzontali per renderle pulite e limpide senza bisogno della filtrazione.

Per garantire maggior controllo, Mastino si è dotato di apparecchiature per esami di laboratorio, grazie alle quali la qualità delle birre può essere costantemente monitorata. La rapida evoluzione in termini produttivi ed organizzativi, hanno portato a proporre birre artigianali dal carattere unico e distintivo. La vocazione principale, maturata nel tempo, è orientata alle basse fermentazioni, con birre in stile che si rifanno a questa importante tradizione brassicola; non mancano però esempi ad alta fermentazione più modaioli.

Birra Mastino, oltre alla cura quotidiana che riserva alla produzione delle birre classiche, è alla continua ricerca di nuovi gusti, di sorprendenti sapori, di innovative combinazioni di ingredienti e materie prime. Nascono così le birre stagionali o meglio definite "one shot". Si tratta di singole produzioni chiamate “Crazy Shot”, ispirate al susseguirsi delle stagioni dell'anno o dall'estro stesso del birraio. La primavera e l'estate richiamano bevute fresche, leggere e floreali, mentre nei mesi autunnali e invernali sono più piacevoli birre strutturate, dalle speziature più accentuate e dal corpo più robusto. A seconda della stagione più adatta o più semplicemente dall'umore e dai desideri personali del birraio, vengono riscoperte e reinterpretate ricette per birre dal sapore sempre unico e dal carattere originale.

Mastino negli ultimi tre anni è cresciuto tanto, con percentuali vicine al 50% per due anni consecutivi, sia qualitativamente che in termini di volumi: oggigiorno vengono superati i 2000 hl venduti, distribuiti quasi su tutto il territorio nazionale.