Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Mora

Birrificio
Birrificio La Mata
Nazione
Italia
Stile
Irish Red Ale

Irish Red Ale

Morbide, delicate, cremose e molto facili da bere. Leggermente maltate, talvolta con una leggera dolcezza di caramello, un palato di cereale e di biscotto, con un tocco di torrefatto nel finale, solitamente secco.

Colore
Rosso intenso
Grado alcolico
6 %
Pinta Bicchiere consigliato
Pinta
PRODOTTO PREZZO iva inc. QUANTITÀ
Mora 50cl Mora 50cl
6,30 €
piu
meno
Mora 50cl Mora 50cl - Cartone da 12 bottiglie
73,20 €
a bottiglia € 6,10
piu
meno
Mora 75cl Mora 75cl
9,30 €
piu
meno
Mora 75cl Mora 75cl - Cartone da 6 bottiglie
54,00 €
a bottiglia € 9,00
piu
meno

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Amaro   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Gradi Plato 14.3   Voto RateBeer 1.7 / 5
EBC 38   Stile Irish Red Ale
IBU 47   Temperatura di servizio 10/12°C
Formati disponibili Bottiglia 50cl, Bottiglia 75cl
Dal colore rosso intenso, questa birra emana intensi ed avvolgenti aromi di frutta secca e sciroppata. Morbida e sfiziosa al palato, il gusto è pieno e dall'ingresso maltato. Ottima abbinata a primi piatti saporiti, arrosti, carne alla brace, formaggi e pizze sapide.

Prodotti consigliati

Recensioni Prodotti
Numero di recensioni ricevute : 4
Voto medio : 4.8 /5
S. Massimo
  il 28/03/2018
4/ 5
Birra profumata di un bel colore. La abbinerei a piatti saporiti.
G. Giulio
  il 26/06/2017
5/ 5
Come la fuoco, ottima birra molto complessa e ben strutturata
G. Mauro
  il 07/05/2017
5/ 5
buon prodotto
G. Giulio
  il 06/05/2017
5/ 5
Presa per prova, buona e più leggera di quanto presagirebbe la gradazione alcoolica. Ottimo prodotto

Nazione
Italia
Regione/città
Solarolo (RA)
www
www.birrificiolamata.it

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Maggio 2018

Nato nel 2010, questo birrificio agricolo si trova all’interno di una vecchia stalla di tipica architettura romagnola appositamente ristrutturata e trasformata nei locali di produzione, all’interno dell’azienda agricola che l’agronomo Marco Tamba ha scelto di gestire, proseguendo l’attività lavorativa che la sua famiglia porta avanti da varie generazioni, nella campagna di Solarolo a pochi chilometri da Faenza. Il sostantivo del birrificio rappresenta le iniziali del nome e cognome del fondatore ed è il suffisso che da sempre Marco ha dato alle sue ricette.

In realtà i significati e le chiavi di lettura di questo nome sono davvero tanti: “la Mata” in dialetto Romagnolo significa “la matta”, termine principalmente utilizzato nel gioco delle carte per identificare la carta alla quale si può assegnare il valore che si vuole; nel gioco del “sette e mezzo”, ad esempio, “la matta” è il 2 di bastoni che viene ripreso nel logo del birrificio. La Mata in spagnolo significa "pianta" e viene usata per indicare le piante dell'orto, tutte quelle piccole piante che producono dei frutti e quindi cibo. Pronunciando “La Mata” in realtà si potrebbe far intendere “l’Amata”, “L'Amata birra”, per indicare la passione e l'amore che spingono Marco a portare avanti questo impegnativo progetto.

La pianura padana è comunemente considerata un’area a grande vocazione agricola; nel momento in cui tale tradizione contadina incrocia la passione per la produzione della birra, il risultato naturale non può che essere un birrificio agricolo. Marco comincia i primi esperimenti nel 2005 come homebrewer, successivamente, nel 2009, si licenzia dal lavoro di tecnico informatico e decide di intraprendere la strada brassicola. Era spinto fondamentalmente da un interrogativo: perché nel bel Paese si realizza birra artigianale impiegando quasi nella totalità materie prime estere? Tendando di modificare questa tendenza, l’anno successivo apre il birrificio. Al tempo, la birra non era ancora stata classificata come prodotto agricolo e furono molteplici le difficoltà burocratiche per non parlare di una iniziale considerevole spesa.

Per fortuna, a fine 2010, la stessa viene riconosciuta come tale con pertinenti regole e una propria legislazione. Presso l’azienda agricola viene controllato direttamente e meticolosamente tutto il processo di produzione; a tal proposito Marco seleziona e coltiva le materie prime come l’orzo che dopo la trebbiatura viene inviato, dal 2015, ad un maltificio tedesco per effettuare le fasi di germinazione, essiccazione, tostatura certificandone la provenienza; parte del luppolo viene coltivato ed essiccato in azienda. Dalla lavorazione di questi ingredienti, una volta conseguito il mosto ottenuto con i lieviti, appositamente scelti per garantire il processo di fermentazione ottimale per ogni tipo di birra prodotta, nasce la birra del Birrificio La Mata che è per questo a tutti gli effetti un prodotto agricolo poiché frutto di una filiera che parte e si conclude nell’azienda stessa. (Un birrificio può ritenersi tale se almeno il 51% di materia prima proviene dalle proprie coltivazioni).

L'azienda agricola opera nel pieno rispetto della natura, tutti i prodotti sono difatti ottenuti da Agricoltura Integrata con tecniche di produzione compatibili con la conservazione dell'ambiente e la sicurezza alimentare. Particolare attenzione viene riservata alla riduzione dell'uso di fitofarmaci che alla fine del processo di lavorazione vengono ridotti a zero. Non vengono utilizzati prodotti chimici o sintetici per la chiarificazione o per l'agevolazione delle fermentazioni e l’energia utilizzata è prodotta in loco attraverso un impianto fotovoltaico situato sul tetto del birrificio. La produzione annua è di circa 700 hl suddivisa in sette tipologie di birre ad alta fermentazione; periodicamente sono proposte nuove birre stagionali caratterizzate da un forte legame col territorio, con i prodotti della terra che offre e la loro tipicità.