Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Brevis Furor

Nazione
Italia
Stile
Amber Ale

Amber Ale

Simili alle “cugine” Pale Ales inglesi, non sono particolarmente alcoliche e presentano un corpo esile ed un carattere maltato, speziato, di caramello e frutta matura, seguito da un leggero e bilanciato amaro del luppolo.

Colore
Ambrato intenso
Grado alcolico
6.3 %
Pinta Bicchiere consigliato
Pinta
PRODOTTO PREZZO iva inc. QUANTITÀ
Brevis Furor 33cl Brevis Furor 33cl
3,90 €
piu
meno
Brevis Furor 33cl Brevis Furor 33cl - Cartone da 15 bottiglie
55,50 €
a bottiglia € 3,70
piu
meno
Brevis Furor 75cl Brevis Furor 75cl
8,00 €
piu
meno
Brevis Furor 75cl Brevis Furor 75cl - Cartone da 6 bottiglie
46,20 €
a bottiglia € 7,70
piu
meno

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Amaro   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Gradi Plato 14   Voto RateBeer 3.5 / 5
EBC 18   Sottostile American Amber Ale
Stile Amber Ale   IBU 46
Temperatura di servizio 8-10°C   Formati disponibili Bottiglia 33cl, Bottiglia 75cl

Amber Ale dal color ambrato intenso e dalla schiuma compatta.
Al naso affiorano profumi di frutti tropicali ed uva spina. Al palato il sentore dolce iniziale lascia spazio a note più amare nel finale.


Da degustare con formaggi e confetture, amabile con crostate e dolci alla marmellata.
Perfetta per accompagnare discussioni animate, dove ciascuno è impegnato a far valere le proprie ragioni!

Prodotti consigliati

Recensioni Prodotti
Numero di recensioni ricevute : 1
Voto medio : 3 /5
S. Raffaello
  il 17/08/2017
3/ 5
Un po' troppo carbonata ma molto buona

Nazione
Italia
Regione/città
Arcevia (AN)
www
www.birrificiodeicastelli.it

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Settembre 2017

Ci troviamo a Borgo Emilio, una frazione del Comune di Arcevia in provincia di Ancona, uno dei municipi più vasti delle Marche, sulle cui colline sorgono nove splendidi castelli Medioevali che sovrastano il territorio circostante. Tutto ha inizio nell’aprile del 2012 quando Giovanni Petroni e Roberto Coppa, appassionati di birra con il desiderio di mettersi in gioco per concretizzare ciò in cui credevano, cominciano i primi esperimenti nelle cucine dismesse di un ristorante, sino al coronamento del loro sogno, avvenuto nel dicembre del 2015, con l’apertura del birrificio. Un piccolo capannone accoglie l’attuale impianto progettato da Roberto e realizzato da artigiani locali. Il birrificio è un laboratorio “in continua evoluzione” che ha come obiettivo la ricerca di un prodotto raffinato, genuino, unico e realizzato nel rispetto della tradizione, adoperando, dove possibile, materie prime del territorio (mais Ottofile di Arcevia).

Artigianalità espressa anche nella disposizione degli spazi e nella progettazione dell’impianto con una caldaia da cinque ettolitri semovente, fermentatori da 13 e 6 ettolitri di tipo cilindrico ed una sala cottura modulare a quattro tini per l’ammostamento in doppia cotta, che permettono di realizzare fino a quattro differenti tipologie di birra in uno stesso giorno. La maturazione delle birre ha luogo in una cella climatizzata dove sono collocate anche delle barrique dedite agli affinamenti.

L’accurata scelta delle materie prime, lunghi tempi di lavorazione e maturazione, cura del dettaglio e pazienza, ha reso possibile la realizzazione di birre, che hanno ricevuto anche importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali, ognuna caratterizzata da una fragranza ed un gusto deciso, contraddistinta da un buon equilibrio, da un accorto utilizzo del luppolo e da una buona bevibilità. Stilisticamente volteggiano dai classici stili belgi sino a quelli inglesi, transitando per le più modaiole Ipa e sottostili. Non mancano però sperimentazioni di affinamenti in barrique di Montepulciano. L’equilibrio e la “scorrevolezza” sono due obiettivi chiave nella realizzazione di ogni singola birra.

Ciascuna ricetta è il risultato di un'armoniosa unione di malti, luppoli, lieviti e spezie, dove ciascun ingrediente diviene elemento caratterizzante ma al tempo stesso mai invadente. La piacevolezza e la facilità di beva è l'espressione di una scrupolosa cura per l'aspetto visivo (le birre non sono chiaramente pastorizzate, né filtrate), il profumo, il gusto e la presenza in bocca di ogni singola birra.Il desiderio è di diffondere una più avvertita e consapevole cultura della birra, in virtù delle sue qualità organolettiche e nutrizionali.