1359 Etichette - Spedizione gratuita da 10 cartoni in poi
etichette sul sito 1359 etichette presenti sul sito
schede dettagliate schede con dettagli e specifiche
spedizione spedizione gratuita da 10 cartoni in poi
Assistenza telefonica 0541 603811 Blog
CARRELLO [0] | CASSA | Tot. prodotti € 0,00

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Swipe to the left

Le migliori birre senza glutine

Le migliori birre senza glutine
By Silvia Canini 04 novembre 2019

L’aumento esponenziale di problemi di salute relativi ad intolleranze al glutine lievi o acute come nel caso della celiachia, hanno portato numerosi birrifici, esteri ed italiani, a studiare linee di birre dedicate a chi, malgrado i propri problemi relativi all’assunzione di glutine, non vuole rinunciare ad una buona birra.

Il glutine, come ben saprete, è una sostanza presente in molti cereali, tra i quali l’orzo e il frumento e la birra “classica” contiene una quantità di glutine superiore al limite sopportato dagli intolleranti e dagli allergici (20 mg/litro).

Per poter dare un’alternativa ad intolleranti ed allergici, un birrificio ha due alternative: proporre una birra “gluten free” oppure una birra “gluten removed”.

Nel primo caso vengono impiegati malti di cereali adatti ai celiaci come miglio, sorgo, amaranto, riso, quinoa, mais, grano saraceno. La resa finale potrebbe dare un sapore diverso al prodotto ma qui sta al mastro birraio saper bilanciare a meglio i vari ingredienti per una beva soddisfacente. Inoltre, l’orzo è un elemento importante per la fermentazione, va quindi scelta una varietà di cereali in grado di garantire comunque un ottimo risultato.

Nel secondo caso invece, si segue la ricetta tradizionale fino alla fase della deglutinazione, ovvero una serie di tecniche che permettono di abbattere la quantità di glutine presente, fino ad ottenere valori inferiori a 10 mg/litro. Se nel primo caso rimane comunque il rischio della contaminazione accidentale, nella seconda il pericolo è soprattutto rappresentato dalla presenza di glutine restante dal processo di fermentazione.

Quindi per riassumere, secondo la legge italiana le “birre per celiaci” sono “bevande alcoliche senza glutine a base di malto di cereali diversi dall’orzo e dal frumento” e, sempre secondo la legge italiana, sono ammessi due tipologie di etichetta che specificano meglio il concetto: le birre “senza glutine”, che hanno meno di 20 ppm (parti per milione) di glutine e le birre “con contenuto di glutine molto basso”, che hanno un contenuto di glutine che va da 21 a 100 ppm.

In base al vostro grado di intolleranza, abbiamo selezionato per voi alcuni birrifici presenti sul nostro sito, che stanno lavorando molto bene e grazie ai quali potrete soddisfare la vostra voglia di bere una buona birra, tenendo conto della vostra allergia o intolleranza!



Birrificio Brunehaut


Il birrificio artigianale belga Brunehaut si è specializzato negli anni in birre ad alta fermentazione, birre rifermentate in bottiglia, birre biologiche e birre prodotte con il 100% di orzo coltivato nei loro campi e in birre senza glutine. Proprio in questo campo, hanno sviluppato un metodo di deglutinazione naturale della birra durante la fermentazione, offrendo così una birra 100% gluten free.

Di Brunehaut troverete sul nostro sito la Bio Blonde Gluten Free, in stile Belgian Ale, la Bio Blanche Gluten Free, la Bio Ambrée Gluten Free, e la Triple Gluten Free, in stile triple. Come avrete notato, questo birrificio belga dà ai suoi consumatori ampia scelta di stili!


La Casa di Cura

Questo birrificio artigianale italiano nasce nel Giugno del 2013 da un'dea di Luigi Recchiuti, Tonino Ventilii, Loreto Lamolinara e Alfredo, trasformando trasformando in laboratorio, un vecchio confetturificio a Senarica (TE). Sfruttando la vicina Fonte Mercurio, riescono a garantire una costante acqua purissima con bassa durezza e povertà di calcare, ideale per creare birre dal carattere “pulito” e leggero. La peculiarità delle loro birre sta anche nel fatto che alcune di loro cambiano di volta in volta, la ricetta può essere differente da un lotto all’altro.

Anche loro hanno deciso di offrire ai loro "fan" una scelta gluten free, ideando:

- La 1/2 TSO, birra gluten free che prende ispirazione dalla ormai famosa TSO del Birrificio, più leggera (3.5% gradi alcolici) e monoluppolo è un connubio tra una IPA e una Neipa.

- La Flebo Gluten Free, una Brown Ale realizzata senza glutine di 4.3% prodotta in stile anglosassone.


Caulier

Caulier è un birrificio con radici storiche risalenti al 1842, dal 2008 portato avanti da Eric Coppieters, e fa parte del patrimonio storico della birra del Belgio. A quei tempi le birre venivano prodotte localmente, in piccoli lotti, e solo con ingredienti naturali. Quello fu il tempo in cui Caulier creò la Perl 28. La storia racconta che, poiché le birre al di sopra dei 28 gr di malto per litro pagavano tasse più alte, Caulier decise di pagarle al fine di avere birre più intense al gusto. Ed è così che nasce “28”.

Si è inoltre aggiunta un’interessante linea Gluten Free, per tutti coloro che soffrono di intolleranze al glutine ma non vogliono perdersi la gioia di gustarsi un’ottima birra artigianale.

Davvero notevoli la IPA e la Blonde.





Flea

Anche Flea, birrificio umbro che racchiude in sé tradizione, usi e costumi del territorio in cui risiede, unita ad alti standard ed innovazione tecnologica, sta lavorando molto bene anche in ambito gluten free. Tra le novità del birrificio c’è infatti Isabella, Golden Ale senza glutine (contenuto di glutine inferiore a 5PPM), beverina e dall'amaro ben bilanciato al palato, perfetta abbinata ad aperitivi leggeri e piatti a base di pesce.





Birrificio Ridgeway

Ridgeway è una beer firm che prende il nome da un antico sentiero inglese lungo oltre 100 miglia costruito in epoca preromanica. Non avendo un proprio impianto usufruisce delle attrezzature dell’Hepworth Brewery di Pulborough. Peter, birraio anticonformista, stravagante ed innovativo, crea birre di assoluto valore: da una parte ritroviamo fedelmente gli stili tradizionali inglesi e dall’altra una sconvolgente abbondanza di birre in stile Barley Wine, ad esempio.

Ridgeway si è inoltre specializzato in gluten free, realizzando alcune delle sue birre iconiche, anche in versione gluten free.

Potrete infatti degustare la Ridgeway IPA in versione gluten free o la Ridgeway Blue Gluten free, in stile Strong Bitter, o ancora la Ridgeway Bitter (gluten free), classica Bitter Inglese, esempio di quello che i Britannici definiscono una “session ale” una birra fresca, fragrante e leggera, ma con una buona struttura gustativa.



Mikkeller

Con il noto birrificio danese “gipsy” Mikkeller, abbiamo numerose proposte in svariati stili: APA, Cream Ale, Premium Lager, IPA, le trovate QUI. Mikkeller, conosciuto anche per le sue numerose sperimentazioni, si è infatti "impegnato" non poco anche nel campo gluten free!


Fonte foto


TO ØL

Restiamo in Danimarca con To Øl che, come gli amici Mikkeller, non si stancano di tirare fuori sperimentazioni, nuove birre, collaborazioni. Non potevano infatti mancare le proposte gluten free per i loro adepti (tipo noi!), le trovate QUI. Proprio come Mikkeller, gli stili



Altre birre degne di nota che vale la pena assaggiare:


Fantasma Gluten free - Birrificio Magic Rock

Prima birra del birrificio inglese Magic Rock realizzata senza glutine, Fantasma è una IPA prodotta con luppoli Magnum e Citra T90. Dal colore dorato velato i sentori al naso ed al palato sono ricchi, caratterizzati da note di frutta tropicale (mango in evidenza) e sentori di resina. La bevuta è pulita, fresca ed amara. Beverina, rinfrescante e piacevolmente fruttata.




Happy - Birrifificio Ægir

Blonde Ale senza glutine dal colore dorato. Leggera e rinfrescante, al naso e al palato emana intense e avvolgenti note erbacee e floreali di luppolo. Piacevolmente amara, è perfetta bevuta da sola o accompagnata da insalate, formaggi, crostacei e piatti a base di pesce.





Per darvi la possibilità di scoprire o ri-scoprire il vasto mondo del gluten free e del gluten removed, abbiamo preparato una promo sulla nostra consueta selezione birre senza glutine, così non avete più scuse!







La informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo sito web, www.cantinadellabirra.it, in qualità di titolare del trattamento, utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: 1) Cookies tecnici o analitici prima parte; 2) Cookies analitici di terze parti anonime; 3) Cookies analitici di terze parti non anonime; 4) Cookies di profilazione di prima parte. Nella pagina dell’Informativa estesa “Cookie policy” che trovate all'indirizzo web www.cantinadellabirra.it sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque tipologia di cookie. Cliccando su "HO CAPITO" o continuando la navigazione, dichiara di avere compreso le modalità nell' Informativa Estesa ai sensi dell'Art 13 del Reg. (UE) 2016/679. Maggiori info