Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Saranac High Peaks Imperial IPA

Nazione
Stati Uniti
Stile
Imperial / Double IPA

Imperial / Double IPA

Alcoliche e con una luppolatura intensa che conferisce toni agrumati, resinosi, erbacei, floreali e di frutta. Corpo robusto ma in equilibrio tra la dolcezza dei malti e l’amaro dei luppoli. Pulite, secche, da sorseggiare lentamente.

Colore
Ambrato
Grado alcolico
8.5 %
Pinta Bicchiere consigliato
Pinta
PRODOTTO PREZZO iva inc. QUANTITÀ
Saranac High Peaks Imperial IPA Saranac High Peaks Imperial IPA 35.5cl
4,70 €
In arrivo
Saranac High Peaks Imperial IPA 35.5cl Saranac High Peaks Imperial IPA 35.5cl - Cartone da 24 bottiglie
108,00 €
a bottiglia € 4,50
In arrivo

Caratteristiche e degustazioni

Gusto prevalente Amaro   Tipo di fermentazione Alta fermentazione
Voto RateBeer 3.2 / 5   Voto Beer Advocate 3.6 / 5
Stile Imperial / Double IPA   IBU 85
Temperatura di servizio 8/9°C   Formati disponibili Bottiglia 35,5cl
Questa Imperial IPA è prodotta con dieci malti differenti e dieci diversi luppoli per darle un grande aroma di luppolo e il sapore di una IPA imperiale con una complessità ed equilibrio che sorprende.

Prodotti consigliati

Nazione
Stati Uniti
Regione/città
New York / Utica
www
www.saranac.com

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Settembre 2013

Dopo aver lavorato presso la birreria “Duca di Baden” situata nei pressi della Foresta Nera in Germania e precisamente nella città di Baden, Francesco Saverio Matt o FX come amava essere chiamato, emigra negli Stati Uniti nel 1880 e si trasferisce a Utica, una città statunitense della Contea di Oneida, ubicata ai piedi dei monti Adirondack nello stato di New York.
Dopo aver lavorato presso il Charles Bierbauer Brewery come birraio, fonda nel 1888 la West End Brewing Company. Durante il proibizionismo l’azienda rimase in vita grazie alla produzione di bibite con il marchio “Club Utica”. Finito il proibizionismo questo marchio è diventato il nome della birra ammiraglia della birreria e pubblicizzata dal 1950 fino al 1960 da due caratteristici burattini (Schultz e Dooley) doppiati da Jonathan Winters, famoso comico americano, attore ed artista che ha ricevuto nella sua intensa carriera 11 nomination oltre a vincere un Grammy Award per il migliore album comico.

Francesco Saverio rimase a servire, con dedizione e passione, la birreria fino alla sua morte avvenuta nel 1958. Dal 1951 al 1980 le redini dell’azienda passarono al figlio Walter Matt che riuscì in breve tempo ad incrementare le vendite, investendo denaro per diversi ampliamenti ed ammodernamenti, tra cui una nuova sala di cottura ed il Tour Center.
Dal 1981 tutto passa in mano a FX Matt II, nipote di Francesco, che ribattezza subito la fabbrica di birra con il nome “Matt Brewing Company” in onore di suo nonno. Nel 1982 cominciano le grandi operazioni di marketing accompagnate da una curiosa vena poetica e nel marzo dello stesso hanno FX Matt II sentenzia:

“Attento Bud! Attento Miller!

La nuova birra leggera di Matt è un assassino gigante

Con un grande gusto e il sorprendente corpo

Attenti a voi ragazzi! Un nuovo sole sta sorgendo.

Non siamo al momento molto grandi rispetto a voi

Ma noi amiamo la birra e sappiamo come farla

Una grandiosa birra leggera con malto e luppolo

Spostatevi ragazzi, il vostro monopolio sta per finire”.

Sotto la sua guida l’azienda fa passi da gigante e continua ad espandersi e nel 1985 introduce il marchio Saranac, con la consulenza di un espertissimo mastro birraio: Joseph Owades (creatore della ricetta della “Light Beer”). La collaborazione con i membri della famiglia e soprattutto con il fratello Nick ha come risultato, nella prima metà degli anni ’90, il raddoppio delle vendite e il marchio Saranac diviene conosciutissimo. FX Matt II ha continuato, proprio come suo nonno, a servire la birreria fino alla sua morte, avvenuta nel 2001. Attualmente l’azienda è supervisionata dal fratello Nick, Presidente ed amministratore delegato e dal nipote Fred Matt, Presidente e COO. Nel maggio del 2008 uno spaventoso incendio, scoppiato nella sezione confezionamento, ha costretto l’azienda a spostare l’imbottigliamento ed inscatolamento, per oltre un anno, fuori dalle sue mura e precisamente all’High Falls Brewing Company (produttori di birra Genesee). A seguito di questo incidente  la fabbrica torna rapidamente ai vertici. Tutta la struttura viene modernizzata ed ampliata e le vendite raggiungono livelli mai registrati. Viene servita dalla società di marketing New York Susquehanna e dalla Western Railway (NYS & W), una compagnia ferroviaria che quotidianamente si occupa di fornire assistenza tecnica, le materie prime per la produzione della birra e i vagoni per trasportare i prodotti finiti fuori dall’azienda. 
 

Curiosità

La birreria sponsorizza ogni anno il “Boilermaker Road Race” di Utica. Nata nel 1978, si tratta di una gara podistica su strada sulla distanza di 15 Km. Iniziata con la partecipazione di 800 corridori, oggi è considerata una delle gare più competitive del mondo con circa 15000 partecipanti. Chiaramente, al termine della gara, tutti raggiungono l’azienda che omaggia tutti i partecipanti di birra Saranac.

Visita alla birreria e ai locali annessi

L’azienda offre giornalmente degustazioni e la possibilità di visitare il birrificio assieme ai bellissimi locali annessi: l’Utica Club. Si rimarrà piacevolmente sorpresi ed affascinati dal lusso e dall’architettura. Soffitti decorati, legno intagliato, pavimenti d’epoca e stanze adornate di arredi di pregio vi lasceranno senza fiato. Il giovedì sera è sempre festa con una serie di concerti chiamati “Saranac Thursday”.

Il birrificio in cifre

Attualmente l’azienda dispone di una settantina di birre, divise in stagionali, natalizie, fruit beer e linea classica oltre alla distribuzione di bevande analcoliche popolari. Siamo di fronte al quindicesimo più grande produttore di birra artigianale negli Stati Uniti; il secondo più grande del Nord Est. Il birrificio collabora sia con la Brooklyn Brewery che con la Pete’s Brewing Company.

Premi e riconoscimenti

La linea Saranac, che affettuosamente i due proprietari chiamano “cumolo di stelle”, ha ottenuto riconoscimenti illustri fin dalla sua nascita. Nel 1991 l’Ambra Lager, oggi conosciuta come Adirondack Lager, è stata nominata come miglior Lager al “Great American Beer Festival”. Nel 2007, sia la Pale Ale che l’Imperial Stout hanno vinto, nella loro categoria, l’International Australian Beer Awards. La Saranac Pale Ale si è anche aggiudicata la medaglia d’argento all’English Pale Ale Classic.