Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Nazione
Italia
Regione/città
Lombardia / Comun Nuovo
www
www.elavbrewery.com

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Settembre 2013

Il Birrificio Indipendente Elav è una piccola e giovane realtà artigianale della provincia di Bergamo, che in poco più di tre anni dalla prima cotta, registra una crescita esponenziale sia in termini di produttività che in notorietà. Germogliato nel novembre 2010, la sede si trova a Comun Nuovo (BG) e diventa da subito il fulcro nonché il cuore dell’azienda da cui nasce, “La Pinta Snc”, già titolare dal 2000 del ”Clock Tower Pub” di Treviglio e dal 2005 della ”Osteria della Birra” a Bergamo Alta; locali di riferimento per gli appassionati birrai.

In principio l’obbiettivo era produrre fermentati esclusivamente per i suoi due locali ma da subito si è registrata una forte richiesta esterna che ha portato l’azienda a quintuplicare nel giro di un anno la sua produzione, allargando i canali di vendita a diversi altri locali, sia nell’area bergamasca che in altre città italiane ed europee. Alla costanza sul lavoro, che punta ad un livello di qualità e sperimentazione sempre maggiore, si affianca un’importante attenzione all’immagine e al rapporto con il pubblico: l’azienda è giovane ed è fatta da giovani, a partire dai due titolari, ed è molto attenta alle suggestioni nord-europee in materia birraia. Antonio Terzi, titolare dell’azienda insieme a Valentina Ardemagni, decise di canalizzare tutta la sua passione per la birra, che coltivava tramite i due locali, nella produzione vera e propria. Oggi il sogno si è materializzato con addirittura sei cotte giornaliere!

Attualmente il birrificio è dotato di una sala di cottura da 3,5 ettolitri, si è munito di sei nuovi fermentatori da 20 ettolitri ed Antonio ha allargato l’azienda acquistando un nuovo spazio dove è ubicata una nuova linea di fermentazione e celle per la maturazione e lo stoccaggio. Ad un prodotto impostato secondo lo stile e l’attenzione tipica italiana, si affianca una gestione dello stesso improntata a modelli europei ed americani più aggressivi. A partire dalla prima serie di birre, cosiddetta “musicale” per il suo richiamo ai diversi generi sonori, che offre un range capace di accontentare tutti i gusti; si spazia dalla famosissima Celtic Mater, considerata una Pale Ale tutto “Saaz”, fino alla Dark Metal, una strepitosa Imperial Stout. Per proseguire una serie di “speciali” che includono una “Black India Pepper Ale” speziata con pepe nero indiano, coriandolo e scorza d’arancia, così come una “Tropical Single Hop Barley Wine” con luppolo giapponese Sorachi Ace che si mescola ad un sorprendente aroma di caramello, apportato grazie ad una bollitura prolungata, la quale conferisce anche un’affascinante sfumatura ambrata. Altre sperimentazioni nascono anche grazie ad importanti collaborazioni: la Tosca per esempio, che ha inaugurato la serie delle musicali “colte”, una Scotch Ale invecchiata per otto mesi in botti di rovere francese precedentemente utilizzate per il vino “Luna Rossa” dell’azienda vinicola “Caminella” della provincia di Bergamo.

Apri/Chiudi

Vi proponiamo:

2 Prodotti

2Risultati Trovati

2 Prodotti

2Risultati Trovati