Attualmente sei su:

Aggiunta prodotti al carrello

Attendere prego...

Prodotti non aggiunti al carrello

Prodotti correttamente aggiunti al carrello

Continue Shopping Continue to Checkout

Updating one moment please...

Nazione
Belgio
Regione/città
Fiandre Orientali / Melle
www
www.delirium.be

Storia Birrificio

Ultimo aggiornamento: Gennaio 2014

La Brouwerij Huyghe si trova a Melle, un piccolo comune belga con 10.000 abitanti situato nella provincia fiamminga delle Fiandre Orientali, non molto distante dalla città di Gent. Le prime tracce di un’attività brassicola a Melle risalgono al 1654 ma è solo nel 1902 che Lèon Huyghe, originario di Poperinge una cittadina situata nelle Fiandre Occidentali e zona di produzione del luppolo belga, iniziò a lavorare presso la brasseria chiamata all’epoca “Appelhoek”. Nel 1906 ne diventò proprietario e insieme alla moglie Delphina Van Doorselaer, figlia di un produttore di birra di Wolvertem, diede vita alla Brouwerij / Mouterij Den Appel (Brasserie / Malterie La Pomme). Nel 1913 venne eliminato il reparto di malteria e lo spazio venne utilizzato per allestire un impianto di imbottigliamento. Come per la maggior parte dei birrifici anche qui i tempi furono molto duri durante il conflitto mondiale del 1915/18. Dopo la guerra, la famiglia Huyghe sostituì le vecchie caldaie in rame, che erano state requisite, con delle nuove. La cupola di una di esse è tuttora in bella mostra appesa sopra il bar del museo come ornamento decorativo. Leon e Delphina ebbero 2 figli: Albert che si sposò con Myriam Lammens (figlia di un industriale di Wetteren) e Marie-Louise che si sposò con Louis Droesbeque (figlio di un produttore di birra di Zottegem). Albert e Marie-Louise iniziarono a lavorare nell’azienda attorno al 1925.

Nel 1928 vennero demoliti gli edifici in via Eikerwegel e vennero sostituiti con una costruzione di cemento che accolse gli impianti di refrigerazione e fermentazione. Nel 1936 iniziò la costruzione di un nuovo complesso, situato in via Geraardbergsesteenweg, che avrebbe ospitato nel 1939 il nuovo birrificio. Tuttora questi locali insieme alla sala di cottura sono l’orgoglio del birrificio. Nel 1938 la denominazione "Den Appel" venne sostituita definitivamente con PVBA Brouwerij Leon Huyghe. Nel 1945 nacque la “Golden Kenia”, una Pils il cui nome deriva dal nome di una varietà di orzo francese. Con essa arrivò i primi riconoscimenti: 1951 diploma di eccellenza a Gand e nel 1953 medaglia d’onore a Dortmund. Nel 1948 iniziò anche la produzione di bibite e la distribuzione di acque con il nome “Mell’s Drinks”. Il birrificio conobbe un’enorme espansione negli anni ‘60 e nel 1964 venne istituita una nuova linea d’imbottigliamento più moderna. Questi anni videro il successo delle birre tedesche di tipo Dort e anche la Brouwerij Huyghe produsse una propria Dort con il nome "Eigerbrau". Dopo la forte crescita degli anni '60, l'azienda ebbe qualche problema e decise di vendere i propri prodotti anche a ristoranti e alle grandi strutture private che perlopiù richiedevano birra da tavolo. Nel 1980 avviene la svolta: Jean De Laet (sposato con Any Huyghe, figlia di Albert) diede nuova vita al birrificio.

L’azienda conobbe una ristrutturazione di grande portata e soprattutto un cambiamento filosofico: si passò dalla bassa all’alta fermentazione e si cominciò a produrre birre ad alto contenuto alcolico. Inoltre l’ex PVBA venne suddivisa in 4 società per azioni. Tale ristrutturazione andò di pari passo con un ingentissimo programma d’investimento, da ripartire in una decina d’anni. La linea di riempimento dei fusti e l’intero parco fusti furono rinnovati nel 1985/86. Da piccolo produttore di Pils l’impianto si evolse sino a diventare un moderno stabilimento per la produzione di birre ad alta fermentazione ed in pochissimo tempo furono introdotte sul mercato diverse nuove birre ad alta fermentazione e per la prima volta si pensò all’esportazione. Si ingaggiò quindi un export manager e per assecondare i vari mercati, dal 1985 al 1987 vennero create diverse tipologie di birra tra cui la “Minty” per la Francia, la “Artevelde” ed “Artevelde Grand Cru” per la Germania e la “Cuvée de Namur” e la “Poiluchette” per il mercato vallone.

Apri/Chiudi

Vi proponiamo:

5 Prodotti

5Risultati Trovati

5 Prodotti

5Risultati Trovati